Monika Jakiela zaprasza na bezpłatne kursy bezpiecznej jazdy

Zapraszamy na rozmowę z panią Moniką Jakielą, właścicielką i dyrektorem naczelnym firmy DMA Servizi, która organizuje bezpłatne kursy bezpiecznej jazdy dla cudzoziemców we Włoszech.

Monika Jakiela

Monika Jakiela

Kursy organizowane są w Centrum Aci w Vallelunga w okolicach Rzymu.

Są to całkowicie bezpłatne (łącznie z dojazdem) kursy jednodniowe, sponsorowane przez Automobil Club d’Italia, firmy ubezpieczeniowe, oraz fundusze ministerialne.

Ten innowacyjny projekt promujący bezpieczeństwo kierowców na włoskich drogach skierowany jest do wszystkich cudzoziemców zamieszkałych we Włoszech i posiadających ważne Prawo Jazdy. Kursy odbywają się w języku włoskim i angielskim.

Poniżej fragmenty kursu:

Zapraszamy teraz na rozmowę z panią Moniką Jakielą. Wywiad przytaczamy w języku włoskim, tak aby mogli zapoznać się z nim nie tylko nasi rodacy, ale również czytelnicy innego pochodzenia, ze środowisk wielonarodowościowych, i mogli skorzystać z bezpłatnych kursów bezpiecznej jazdy.

 

 

Ci può illustrare brevemente come funzionano questi Corsi di Guida Sicura Gratuiti per gli Stranieri in Italia?

“Ambasciatori della Sicurezza Stradale”, questo è il titolo del progetto che ho avviato lo scorso anno insieme all’Automobile Club d’Italia e del quale sono la Responsabile internazionale per ACI Vallelunga, che offre 1000 corsi gratuiti di guida sicura all’anno – per 3 anni – agli stranieri in Italia. L’iniziativa è patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero degli Affari esteri, dal Ministro dell’Integrazione e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e si basa sull’integrazione tra cittadini tramite la diffusione della cultura della sicurezza stradale.

a_misura

I corsi si svolgono presso il Centro ACI di Vallelunga, nei pressi di Roma, struttura fra le più moderne ed attrezzate in Europa con durata di una giornata – dalle ore 8,30 alle ore 17,00 – comprensiva di una parte teorica e di una pratica.

I partecipanti imparano a reagire a situazioni di guida critica più frequenti, tra le quali aquaplaning, guida in condizioni di scarsa aderenza, sottosterzo e sovrasterzo.

Alla fine del Corso viene rilasciato a tutti i partecipanti un attestato di “Ambasciatore della Sicurezza Stradale”. Grazie a questo Progetto, inoltre, proprio perché dedicato al sociale, ai partecipanti è data la possibilità di fruire di particolari sconti sottoscrivendo una polizza auto con la Sara Assicurazioni o sul Corso di Guida Sicura avanzato.

2

Chi e perché sponsorizza questi Corsi di Guida Sicura ed in quali città sono già stati organizzati?

I corsi sono sostenuti da SARA Assicurazioni, la compagnia dell’Automobile Club d’Italia, in collaborazione con l’ACI Nazionale, ACI Global, ACI Vallelunga e DMA Servizi.

L’iniziativa, poi, si basa sul fatto che gli stranieri rischiano il doppio sulle strade italiane, dove il 6,4% degli automobilisti è coinvolto in un incidente all’anno mentre per gli stranieri la percentuale sale fino al 13,5%.

Difformità di abitudini e di comportamenti rappresentano, quindi, un pericolo per l’intera collettività, con pesanti ripercussioni economiche oltre che sociali: gli incidenti stradali nel 2012 hanno comportato in Italia 3.653 morti, 264.716 feriti e un danno sociale per quasi 30 miliardi di euro, pari a circa il 2% del PIL. Gli stranieri residenti nel Paese sono 4,75 milioni, di cui 2,6 muniti di patente (1,4 milioni l’hanno conseguita con una scuola guida in Italia), possiedono più di 3 milioni di automobili e oltre 250.000 moto e sono sempre più coinvolti in incidenti stradali fino a sfiorare i 90 sinistri al giorno con 141 feriti e più di 1,4 morti, per un costo sociale che supera i 4,2 miliardi di euro annui, pari al 14% del totale.

La sicurezza stradale è pertanto un obiettivo da perseguire guardando anche ai conducenti stranieri che per lavoro o per turismo circolano in Italia.

Il progetto “Ambasciatori della Sicurezza Stradale” coinvolge attivamente anche gli Automobile Club provinciali che contribuiscono all’individuazione degli automobilisti stranieri da formare per un totale di 18 giornate l’anno, ciascuna con 60 ‘allievi’ che raggiungono il Centro di Guida Sicura ACI di Vallelunga con pullman messi a disposizione dall’organizzazione. Latina, Frosinone, Arezzo, Terni, Perugia, Caserta, Chieti, Viterbo, Roma, Padova, Ancona, Campobasso, Reggio Emilia, Pescara, Verona, Bologna hanno già nominato i propri ‘Ambasciatori’, Pisa ed altre province lo faranno a breve.

 

I corsi si possono effettuare solo con le auto o anche con un mezzo commerciale o una moto?

Gli “Ambasciatori della Sicurezza Stradale” utilizzano vetture di serie Toyota Auris ibride automatiche e Yaris a benzina con marce meccaniche, ma al Centro di Guida Sicura ACI-Sara di Vallelunga è possibile prendere parte ai corsi con qualsiasi tipo di veicolo a quattro e a due ruote: camion, tir, camper, mezzo commerciale, scooter, moto, ciclomotore, ecc. ecc.

I cittadini polacchi sono interessati a questi corsi?

Si, i nostri connazionali hanno risposto molto bene a questo progetto, ad oggi dopo i Romeni sono la nazione con il maggior numero di partecipanti, oltre 400!

Un particolare ringraziamento, poi, devo rivolgerlo all’Ambasciata della Polonia che fin da subito è stata al nostro fianco partecipando alla conferenza stampa di presentazione nazionale del progetto, il 29 agosto del 2012, e alla successiva del 15 febbraio scorso, ed a Andrzej Witkowski, Presidente del Polski Związek Motorowy, che ha espresso parole di apprezzamento per questa iniziativa.

Nel quadro dello sviluppo tra Automobile Club, poi, si è svolto a Cracovia dal 10 all’11 ottobre scorso un importante incontro tra l’Automobile Club d’Italia, nella persona di Ascanio Rozera – Segretario Generale ACI, ed il Polski Związek Motorowy, nella persona di Andrzej Witkowski – Presidente PZM, al quale ha partecipato anche DMA Servizi, nella mia persona come General Manager – DMA, volto allo sviluppo di sinergie e scambio di informazioni per future collaborazioni.

Quanti stranieri hanno beneficiato di questa offerta formativa?

A distanza di quindici mesi dall’avvio del progetto sono stati oltre 2.100 gli automobilisti stranieri nominati “Ambasciatori di Sicurezza Stradale”, un numero superiore alle aspettative iniziali, ma sono ancora molte le ulteriori richieste ricevute da tutte le regioni d’Italia – un dato che ha fatto comprendere quanto questo progetto sia stato recepito ed apprezzato da tutte le comunità straniere presenti sul territorio, in questo primo anno di avvio, infatti, hanno aderito con grande entusiasmo oltre 100 tra Ambasciate e Consolati in Italia.

Prendere parte al corso è semplicissimo: basta compilare l’apposito modulo sul mio sito Internet www.dmaservizi.com e scegliere una delle date indicate, è sufficiente possedere la Patente di Guida in corso di validità.

Voglio sottolineare che il Corso gi Guida Sicura per i futuri Ambasciatori della Sicurezza Stradale è totalmente gratuito, compreso il viaggio di andata e ritorno al Centro di Vallelunga, l’appuntamento con un pullman messo a disposizione dall’organizzazione è davanti alla sede dell’Automobile Club d’Italia in via Marsala n. 8 proprio di fronte alla Stazione Termini di Roma. A conti fatti si tratta di un risparmio per ciascun partecipante pari ad oltre 400,00€ che, in questi tempi di crisi, non è poca cosa!

 

In quali lingue è disponibile il corso?

In italiano ed in inglese.

Ai Corsi si iscrivono più uomini o donne? E’ necessario avere delle abilità particolari?

Il 70% sono uomini e non è assolutamente necessario avere ‘doti’ particolari né abilità specifiche. Usiamo veicoli di serie, identici a quelli che vengono utilizzati tutti i giorni. Ci vuole solo la voglia di imparare, di saper ascoltare i preziosi consigli degli Istruttori.

Vi segnalo, poi, un particolare curioso: oggi tra gli ‘Ambasciatori’ possiamo annoverare anche 25 suore e sacerdoti che il 22 giugno scorso hanno preso parte ad un Corso di Guida Sicura riservato all’Università Pontificia Salesiana di Roma.

 

Vi è mai successo di trovare qualcuno che avesse il terrore di guidare quando nevica o quando si forma del ghiaccio sulle strade?

Si certamente! Ci capita spesso in quanto coloro che prendono parte ai corsi provengono da Paesi diversi, ben 52, con regole, tradizioni, culture differenti ma soprattutto con  condizioni atmosferiche difformi.

Grazie al Corso di Guida Sicura imparano facilmente e velocemente ad affrontare tutte le avversità che si possono trovare sulle strade: dalla pioggia alla neve, dal fondo sdrucciolevole al ghiaccio. Ma quello che fa più paura oggi è il traffico in città, soprattutto i comportamenti scorretti degli altri automobilisti.

 

Monika Jakiela

Monika Jakiela

Signora Monika, parliamo ora di Lei, da quanti anni vive in Italia, e come è nata l’idea di aprire l’Agenzia?

Sono arrivata dalla Polonia (e più precisamente da Sucha Beskidzka) in Italia circa 20 anni fa, ed ho fondato l’agenzia DMA Servizi.

Inizialmente mi sono dedicata al settore del turismo in qualità di consulente ai servizi turistici per stranieri. Successivamente ho ampliato la mia attività fino ad offrire servizi per lo sviluppo della mobilità, del turismo e per la formazione alla cultura della sicurezza stradale.

Oggi, oltre all’Automobile Club d’Italia, collaboro con varie Istituzioni, Aziende, Organizzazioni Nazionali ed Internazionali, Ambasciate e Consolati offrendo una consulenza qualificata per gli stranieri in Italia, che vanno dai corsi di guida sicura alla promozione turistica.

Grazie anche alla mia esperienza come cittadina straniera posso ben comprendere quali difficoltà incontrano ogni giorno migliaia di persone provenienti da altri Paesi che, non solo per lavoro, risiedono e guidano in Italia.

Riassumendo: quanto è utile ed importante partecipare al corso?

Un Corso di Guida Sicura riduce di un terzo la probabilità di incidente, come attesta l’esperienza austriaca che ha visto l’incidentalità dei giovani ridursi del 33% grazie all’obbligo di un corso di guida sicura entro tre anni dal conseguimento della patente. Ciò significa che questa iniziativa diminuisce di 1,4 milioni di euro il costo degli incidenti stradali per la società. Se fosse estesa a tutti gli stranieri che guidano in Italia, il risparmio sarebbe di 1,5 miliardi di euro.

 

Infine ricordiamo ai nostri lettori esattamente dove si svolge e come fare l’iscrizione al corso?

Corso di Guida Sicura riservato agli ‘Ambasciatori della Sicurezza Stradale’ si svolge presso il Centro ACI – Sara di Vallelunga, sulla strada statale Cassia bis, nel Comune di Campagnano, a circa 30 chilometri da Roma.

Per iscriversi basta compilare l’apposito modulo su www.dmaservizi.com. Il corso è gratuito per gli automobilisti stranieri in possesso della Patente di Guida in corso di validità.

Consentitemi, infine, un’ultima raccomandazione: siate prudenti alla guida, rispettate il Codice della Strada, allacciate sempre le cinture di sicurezza – anche posteriori – e partecipate numerosi ai corsi riservati agli ‘Ambasciatori della Sicurezza Stradale’, non solo è utile ma anche divertente!

Grazie

Rozmawiała Agnieszka B. Gorzkowska




Dodaj komentarz

Twój adres e-mail nie zostanie opublikowany. Wymagane pola są oznaczone *

59 + = 62