Polska Gola! Polacchi show in Serie A: Drągowski, Zielinski e Dawidowicz al top!

Rigori e miracoli È cominciata nel migliore dei modi la 21° giornata di serie A per i calciatori polacchi, alcuni di questi protagonisti di prestazioni davvero eccezionali. Primo fra tutti Bartłomiej Drągowski, autore di una performance sensazionale nella partita tra Fiorentina e Genoa finita a reti bianche soprattutto per merito suo.

L’8 in pagella è pienamente meritato se si considerano gli straordinari interventi realizzati dal portiere polacco: al 15’ ipnotizza Criscito dal dischetto, parando il suo terzo rigore in carriera; successivamente, nel finale di partita, evita la sconfitta alla sua squadra con ben tre interventi miracolosi, respingendo prima un tiro svirgolato dal compagno Milenkovic, poi un colpo di testa da calcio d’angolo di Biraschi e infine sventando in uscita un tiro al 90’ di Pinamonti solo davanti al portiere. Una serata eccezionale quella del Drago, che ha dimostrato ancora una volta le sue grandi doti: reattività, istinto, coraggio.

Il gol della rinascita Napoli-Juventus: Lorenzo Insigne si accentra, prova il tiro, Szczesny respinge male e Zielinski da pochi metri non perdona: è rete per il Napoli! Lo stadio è in delirio, Milik e gli altri compagni corrono ad abbracciare Piotr, che esulta, ancora stordito: è il gol della rinascita. Era da tanto tempo che né lui né il suo Napoli passavano una serata così emozionante e soprattutto vincente. Era dal 19 ottobre infatti che i partenopei non vincevano in casa in campionato, e nessuno si aspettava sarebbe successo proprio contro la Juventus, il loro avversario storico. A regalare questa fantastica vittoria ha contribuito anche e soprattutto Zielinski, autore di una grande prestazione, che in questa stagione non aveva fin ora molto convinto i propri tifosi. Che sia davvero questo il gol della svolta?

A segno anche Paweł E per concludere questa giornata ricca di emozioni, anche il difensore dell’Hellas Verona Dawidowicz ha regalato una gioia ai suoi tifosi siglando la prima rete del match contro il Lecce, concluso sul risultato di 3 a 0.

Lewa non si ferma In terra tedesca, invece, Robert Lewandowski ha ancora fame di gol e trofei e dunque continua a segnare per guadagnarsi la Scarpa d’Oro 2020. Secondo in classifica con 42 punti e 21 reti realizzate, il bomber del Bayern ha due gol di distacco da Ciro Immobile, capocannoniere europeo con 23 reti. 

Korespondencja: Leonardo Capobianco




Dodaj komentarz

Twój adres email nie zostanie opublikowany. Pola, których wypełnienie jest wymagane, są oznaczone symbolem *