Salerno: prezentacja książki „Bona Sforza duchessa di Bari Regina di Polonia”

W imieniu Stowarzyszenia A.I.P.SA.P. z Salerno zapraszamy serdecznie na prezentację książki „Bona Sforza duchessa di Bari Regina di Polonia”. Spotkanie odbędzie się 7 lutego o godz. 10.30 w Museo Archeologico Provinciale, via S. Benedetto, Salerno.

Wśród gości wystąpią min. autorka książki Angela Campanella i tłumaczka polskiego wydania, Joanna Kalinowska.

CARI AMICI,
SONO LIETA DI INVITARVI A NOME
DELL ‚ASSOCIAZIONE ITALO – POLACCA DI SALERNO E PROVINCIA
alla presentazione del libro:
„BONA SFORZA DUCHESSA DI BARI REGINA DI POLONIA”
fissata per SABATO 7 FEBBRAIO p.v. ore 10.30 presso il
MUSEO ARCHEOLOGICO PROVINCIALE
VIA S.BENEDETTO SALERNO

bona1bona2

L’evento è stato organizzato dall’ A.I.P.SA.P.- ASSOCIAZIONE ITALO – POLACCA DI SALERNO E PROVINCIA, dal CONSOLATO ONORARIO DELLA REPUBBLICA DI POLONIA IN NAPOLI , dall’ASSOCIAZIONE AMICI ITALIA POLONIA, con il patrocinio dell’ Ufficio Consolare dell’Ambasciata della Repubblica di Polonia in Roma e il patrocinio morale della Provincia di Salerno .
La protagonista del libro, BONA SFORZA D’ARAGONA è un personaggio poco conosciuto in Italia, ma amatissimo e conosciutissimo in Polonia, che ha rappresentato il ponte di unione tra le due nazioni, esportando il rinascimento italiano in Polonia. Trapiantata dall’Italia nel mondo slavo della Polonia e della Russia del tempo non ne rimase succube, ma con la sua potente personalità da ad esso un’impronta senza la quale il Rinascimento in quei paesi avrebbe tardato ad arrivare.
Le vicende intricate e profondamente umane della vita della Regina hanno ispirato questo romanzo storico, preceduta da una biografia di Bona Sforza e da cenni storici relativi all’epoca e ai personaggi. E’ una storia tutta al femminile che mette in rilievo un periodo, quello compreso fra il 1400 ed il 1600, poco conosciuto per quanto riguarda la vita politica e sociale del Meridione. Bona, oltre che una Visconti Sforza, è una Aragona, dinastia spagnola che regnò per più di un secolo su tutta l’Italia del Sud con gli Sforza, Duchi di Milano e di Bari. Bona è diretta discendente anche dei Del Balzo Orsini, che furono potenti Principi di Taranto e Lecce, feudatari, per conto degli Aragona, di numerose municipalità pugliesi, con legittimazioni sul Regno di Gerusalemme. Il racconto si muove in un periodo storico nel quale molte donne governarono con grande saggezza apportando considerevoli contributi rinascimentali all’arte, all’architettura, alla letteratura (Maria d’ Enghien, Giovanna I, Giovanna II d’ Angiò, Costanza d’Avalos, Vittoria Colonna… tutte co-protagoniste del romanzo).
Com’ è riportato sull’invito, presenzieranno l’evento :

dott. DARIO DAL VERME
Console Onorario della Repubblica di Polonia in Napoli,

dott. BARBARA CUSSINO
Dirigente del settore Musei e Biblioteche della Provincia Di Salerno,
dott. prof. ANGELA CAMPANELLA
Autrice del volume

dott. prof. ALFONSO GAMBARDELLA
Storico Cultore della materia

SALUTI DELLE AUTORITA ITALIANE E POLACCHE PRESENTI ALL’INCONTRO.
Momenti musicali:

ANNA KATARZYNA IR- mezzo soprano,
VALERIO CELENTANO-chitarra classica, presenteranno una selezione di brani musicali.

Resta a disposizione per ogni altra informazione : 331 884 1895
EWA WIDAK




Dodaj komentarz

Twój adres email nie zostanie opublikowany. Pola, których wypełnienie jest wymagane, są oznaczone symbolem *