Polska Gola! Il risveglio di Piątek e Zielinski, Lewa si è fermato

Pum Pum Pum! E finalmente ha colpito! Nella partita di domenica sera contro il Bologna, il pistolero è tornato ad esultare in Serie A dopo un digiuno durato per ben sei partite. Ma oltre al gol, il terzo su quattro realizzato su calcio di rigore, che non può far troppo inorgoglire i tifosi del Milan, Piątek ha abbinato un’ottima prestazione che ricorda quelle dei tempi d’oro della scorsa stagione. Dopo essersi procurato il rigore, infatti, il polacco si è anche mosso su tutto il fronte dell’attacco dimostrandosi un buon punto di riferimento per i compagni e rendendosi prezioso
soprattutto nel finale per mantenere alto il baricentro della squadra.

Che sia questa l’ora della svolta per il pistolero? La grinta c’è, ora mancano solo i suoi gol per tornare a far sognare i tifosi del Milan e della Nazionale polacca, che a Giugno 2020 si aspetta un attaccante in ottima forma per disputare l’Europeo.

Bentornato Piotr! Continua la crisi nera del Napoli, ma almeno Zielinski è tornato a sorridere. Al 69’, infatti, ha realizzato il gol del pareggio contro l’Udinese, raccogliendo un pallone di Mertens dal limite dell’area e spedendolo in rete con un gran sinistro. Nonostante non sia esente da colpe sul gol subito in contropiede da Kevin Lasagna, il polacco si è dimostrato il migliore in campo, dimostrando di essere uno dei pochi a non gettare la spugna e lottare su ogni pallone. Intanto il Napoli attende il ritorno del connazionale Milik, ancora ai box per un fastidio all’addome.


Lewa a secco ora è ufficiale: Lewandowski è umano! Dopo la straordinaria
prestazione in Champions League di due settimane fa contro la Stella Rossa, in cui il bomber del Bayern aveva realizzato ben quattro reti in un quarto d’ora, nelle due ultime uscite in campionato stranamente non ha segnato. E il forfait del polacco ha coinciso con la sconfitta dei bavaresi in entrambe le occasioni, facendoli scivolare al settimo posto in classifica.
Szczęsny ancora al top Nonostante la bruciante sconfitta della Juventus contro la Lazio di sabato sera per 3 a 1, il portiere della nazionale polacca si è rivelato il migliore dei bianconeri, tenendo a galla la sua squadra più di una volta durante la partita. Al 67’ compie un’ottima uscita su Immobile in area, garantendo il momentaneo pareggio che però s’interrompe pochi minuti dopo con il gol di Milinkovic-Savic contro cui il polacco non può nulla. Eppure, è al 77’ che Tek si dimostra invalicabile, neutralizzando il rigore calciato da Immobile e parando istintivamente anche il tiro dell’attaccante dopo la ribattuta, lasciando così ai compagni la possibilità di poter pareggiare i conti. Partita dopo partita, Szczęsny si dimostra così il vero portiere di cui la Juventus ha bisogno per lottare per vincere lo
scudetto.

Korespondencja: Leonardo Capobianco




Dodaj komentarz

Twój adres email nie zostanie opublikowany. Pola, których wypełnienie jest wymagane, są oznaczone symbolem *