Spotkanie z Krystyną Jaworską: ŻOŁNIERZE I PACYFIŚCI? II KORPUS POLSKI, WYZWOLENIE WŁOCH I LITERATURA NA WYGNANIU

Poniżej przekazujemy informacje w języku włoskim, które przyszły do naszej Redakcji. Dotyczą spotkania z Krystyną Jaworską pt.: ŻOŁNIERZE I PACYFIŚCI? II KORPUS POLSKI, WYZWOLENIE WŁOCH I LITERATURA NA WYGNANIU:

LINGUE, POTERE, ESILIO. INCONTRI CON SCRITTORI
Dipartimento di Lingue e Culture Moderne, Università di Genova
Con la collaborazione del Centro Culturale Primo Levi di Genova
venerdì 27 novembre, ore 12,00 – 13, 30

SOLDATI E PACIFISTI? IL 2° CORPO POLACCO, LA LIBERAZIONE

DELL’ITALIA E LA LETTERATURA DELL’ESILIO
INCONTRO CON KRYSTYNA JAWORSKA
INTRODUCONO KAROLINA KOWALCZE E LAURA QUERCIOLI

Krystyna Jaworska insegna Lingua e letteratura polacca all’Università di Torino. I genitori facevano parte del 2° Corpo di Armata Polacco del Generale Anders. Il padre, Jan, Dalla deportazione all’esilio. Percorsi nella letteratura polacca della Seconda guerra mondiale, è stato detenuto alla Lubianka di Mosca e nel dopoguerra è rimasto in Italia in quanto ufficiale
dell’Intelligence militare polacca. Il 2° Corpo d’armata polacco ha contribuito alla Liberazione dell’Italia combattendo al fianco degli alleati a Montecassino e poi lungo l’Adriatico, distinguendosi in particolare nelle Marche con battaglia di Ancona e poi nell’avanzata lungo gli Appennini fino a Bologna. Al termine della guerra contava oltre 100.000 soldati, e aveva sviluppato un’imponente e insolita attività culturale e editoriale, ma nel ’46, in quanto apolidi, quasi tutti dovettero lasciare l’Italia. In 3000 partirono dal porto di Genova per emigrare in Argentina. Gli studi di Jaworska si incentrano sulla letteratura dell’emigrazione otto e novecentesca
(Letteratura e nazione, con Jan Prokop, Stampatori 1990, Poeti e patrioti polacchi nell’Italia risorgimentale, Cirvi 2012) e sulla poesia novecentesca (ha tradotto Adam Zagajewski, Dalla vita degli oggetti, Adelphi 2012). Molti suoi testi vertono proprio sul 2° Corpo d’armata polacco. Recentemente ha curato per i Meridiani gli scritti di Gustaw Herling (Etica e letteratura, Mondadori 2019), anche lui soldato del 2° Corpo d’armata polacco.

GLI INCONTRI SI SVOLGONO SUL TEAM DEL DIPARTIMENTO LCM
INFO: LAURA QUERCIOLI MINCER – [email protected]




Dodaj komentarz

Twój adres e-mail nie zostanie opublikowany. Wymagane pola są oznaczone *

+ 20 = 24