Ankona: wystawa „Essentia, pomiędzy przestrzenią, a czasem”

W dniach od 15 do 29 grudnia br. w Ankonie w Muzeum
Tattile Statale Omero, Mole Vanvitelliana, Banchina Giovanni da Chio 28 odbędzie się wystawa pt.„Essentia, pomiędzy przestrzenią, a czasem”.

Inaugaracja rozpocznie się 15 grudnia br. o godzinie 16.30

Podczas otwarcia mowę wygłosi Konsul honorowy RP w Ankonie, Pani
Cristina Gorajski Visconti.

Godziny otwarcia od wtorku do soboty od 16.00 do 19.00 oraz niedziele od 10.00 do 13.00 oraz od 16.00 do 19.00.

Poniżej informacje w języku włoskim:

Testi critici di Nunzio Giustozzi, Aldo Grassini, Alessandro Nicoletti, Mirella Ruggieri.

La mostra Essentia. traspazio e tempo èstata inaugurata il 6 novembre 2018 in Polonia nella suggestiva cittàdi Cracovia, considerata una delle città più incantevoli al mondo, nell’ambito della giornata del contemporaneo indetta dal MIBAC, presso la Galleria espositiva dell‚Istituto Italiano di Cultura di Cracovia, sulla scia della secolare affezione tra Italia e Polonia, rinsaldando i legami culturali tra le due nazioni, per concludersi il 26 novembre e giungere in Italia per la seconda inaugurazione del 15 dicembre presso gli spazi espositivi del Museo Tattile Statale Omero di Ancona, in una delle città più antiche d’Italia, che la accoglierà fino al 29 dicembre 2018. La rassegna si apre con la presentazione di una cartella dedicata alla poetessa polacca Wisława Szymborska, premio nobel della letteratura scomparsa a Cracovia nel 2012, contenente sette incisioni e sette poesie allora inedite in Italia, a cura di Eugenio De Signoribus, per poi rendere omaggio,con un nucleo significativo di opere, a due artisti italiani viventi conosciuti anche oltre i confini nazionali: il pittore Sandro Trotti e l’incisore Sandro Pazzi.A delineare un quadro esauriente delle diverse tendenze dell’artevisiva italiana degli ultimi decenni le opere di quattordici frapittori e scultori: DanielaAcciarri, Giorgio Baldoni, Federica Bracchetti, Agostino Cartuccia,Alessia Cors, Angelo De Maio, Roberto De Santis, Andrea Gallucci,Paolo Gobbi, Michele Nave, Anita Pisano, Gene Pompa, Luigi Rottonara,Fabio Zeppa, alcuni con una lunga carriera alle spalle all’insegna di una continua ricerca sfociata per l’occasione in nuovi lavori, e giovani promesse accomunate nella poetica da una forte carica sperimentale volta a restituire una particolare, profonda visione della realtà secondo categorie filosofiche tra spazio e tempo. L’arte che si declina nell’esposizione, anche attraverso opere tattili accessibili ad un pubblico non vedente, si prefigge l’obiettivo di creare un rapporto affettivo con lo spettatore attraverso la multisensorialità percettiva dove il senso dello spazio e del tempo si compenetra e si acquisisce con il tatto al di là del visibile. L’evento espositivo è patrocinato dal Consolato Onorario d’Italia a Cracovia,Consolato Onorario della Repubblica di Polonia in Ancona, Istituto Italiano di Cultura Cracovia, Istituto Polacco Roma, Museo Tattile Statale Omero, Camera di Commercio e dell’Industria Italiana in Polonia, Midlands International Cultural Club Sez. Marche.

Korespondencja z Marche Anna Traczewska, autorka bloga PLorIT.




Dodaj komentarz

Twój adres email nie zostanie opublikowany. Pola, których wypełnienie jest wymagane, są oznaczone symbolem *